Da oggi puoi decidere tu a chi destinare il 5 per mille della tua imposta. A te non costa nulla in più, per i nostri progetti è un aiuto importante. Scegli la cultura, scegli

Associazione Alfredo Guida Amici del libro ONLUS.


Associazione culturale
Alfredo Guida Amici del libro Onlus
con personalità giuridica


Segreteria organizzativa:
Via Port'Alba 19
Napoli
Tel 081 290768
Fax 081 299744
E-mail: associazione@guida.it


Sedi
Località Indirizzo Telefono   Fax
Napoli Via Port'Alba 19 081 446377   081 451883
Napoli Via Merliani 118 081 5560170   081 5785527
Avellino Corso Vittorio Emanuele 101
Galleria Magnolia
0825 26274   0825 26274
Benevento Via Flora 13 0824 315764   0824 315764
Caserta Via Caduti sul Lavoro 29 0823 351288   0823 351288
Salerno Corso Garibaldi 142 089 254218   089 254218



Consiglio direttivo
Associazione Alfredo Guida Amici del Libro ONLUS

Giustino Enzo, Presidente
Mario Guida, Presidente Onorario
Diego Guida, Tesoriere
Angela Viro, Segretario

I Membri
Giorgio Agnisola
Paola Ambrosio
Gustavo Ascione
Vincenzo Boccia
Raffaele Cananzi
Francesco Paolo Casavola
Mario Condorelli
Maria Cristina Donnarumma
Adriano Giannola
Costanzo Jannotti Pecci
Giuseppe Marrucci
Fabio Merolla
Imma Pempinello
Cira Pignalosa
Angela Procaccini
Sabatino Santangelo
Fulvio Tessitore

    L'Associazione si è costituita a Caserta nel 1990 grazie alla collaborazione di un nutrito gruppo di giornalisti, docenti di ogni ordine e grado, professionisti e studenti, raccogliendo l'eredità del cenacolo intellettuale nato nella Saletta Rossa della Libreria Guida a Port'Alba.
    Nel corso di questi anni sono nate sezioni ad Avellino, Napoli e Salerno. Nel marzo 1995 l'associazione è stata riconosciuta, con D.R. 1205 "Associazione culturale di rilevante interesse regionale". Si tratta di un'associazione senza scopo di lucro e si fonda sul volontariato; attua il proprio programma di attività culturale grazie all'apporto dei Soci sostenitori.

L'obiettivo è quello di diffondere l'amore per la lettura, in una società che sembra vivere una preoccupante fase di analfabetismo di ritorno, perché i soci sono convinti che la difficile situazione meridionale, di cui la minaccia criminale rappresenta una terribile manifestazione quotidiana, sia innanzitutto una questione culturale.

    Ogni anno l'Associazione svolge un intenso programma di attività culturali: incontri con autori di novità editoriali, dibattiti sui temi di più stringente attualità e concorsi nelle scuole, nelle fabbriche e nelle caserme.